Scopriamo insieme la naturopatia: qual’è la sua più esatta definizione e quali sono i principi fondamentali che spiegano al meglio questo settore in forte crescita.


naturopatia definizione

Il termine Naturopatia fu coniato nel 1895 dall’americano John Scheel, medico di New York, ed ha le sue radici nelle parole inglesi “nature”e “path”,da cui “nature’s path”, “sentiero della natura”. Controverso rimane il significato etimologico fatto risalire alla parola latina “natura” ed alla parola greca “pathos” (simpatia, empatia, sentimento, sofferenza) il cui risultato più logico sembrerebbe essere “empatia con la natura”.

Naturopatia: definizione per l’Organizzazione Mondiale della Sanità

In tempi molto più recenti, nel “Benchmarks for Training in Naturopathy” del 2010, l’OMS ha dato una definizione di naturopatia in modo egregio e completo la Naturopatia:

…“In generale, la Naturopatia privilegia la prevenzione, il trattamento e la promozione della salute ottimale attraverso l’uso di metodi terapeutici e modalità che incoraggiano il processo di auto-guarigione – la vis medicatrix naturae. L’approccio filosofico della Naturopatia comprende la prevenzione delle malattie, l’incoraggiamento della intrinseca capacità di guarigione del corpo, il trattamento naturale di tutta la persona, la personale responsabilità per la propria salute e l’istruzione dei pazienti per promuovere la salute attraverso un adeguato stile di vita. La Naturopatia miscela la millenaria conoscenza delle terapie naturali con gli attuali progressi nella comprensione della salute e dell’essere umano stesso. Pertanto, la Naturopatia può essere nel complesso descritta come la pratica generale delle terapie della salute naturale”…

Da questo documento si evincono i principi fondanti della Naturopatia:

  • “primo, non nuocere”agire in collaborazione con il potere curativo della natura
  • ricercare, individuare e trattare la causa fondamentale della malattia
  • trattare l’intera persona usando un approccio individualizzato
  • insegnare i principi di un sano stile di vita e della prevenzione sanitaria

I docenti di LUMEN, durante incontri, conferenze o convegni spesso sono chiamati a spiegare cos’è in sostanza la Naturopatia, quale approccio alla salute (e alla vita) prevede, quale atteggiamento nei confronti della malattia, di che cosa si occupa il Naturopata (e di cosa non si occupa!).

Ecco di seguito alcune spiegazioni, certamente non esaustive, che delimitano e permettono di comprendere su quale approccio si fonda la Naturopatia, senza cadere nello schema riduttivo (ma più diffuso di quanto si pensi) “La Naturopatia è l’utilizzo di rimedi naturali per alleviare sintomi”.

Significato del sintomo nella visione naturopatica

significato dei sintomi

“Prima di guarire qualcuno, chiedigli se è disposto a rinunciare alle cose che lo hanno fatto ammalare.”
Ippocrate

Qualsiasi sia il sintomo o il disturbo che ci affligge non fermiamoci ad esso; è importante sì, ma non è il solo tassello da tenere in considerazione.

Il sintomo è un segnale, un campanello d’allarme che il nostro corpo usa per comunicare che qualcosa non sta andando nel verso giusto: è come la spia rossa sul cruscotto dell’auto che segnala un guasto.

Ci sogneremmo mai di spegnerla dando una martellata sulla lucina (magari solo perché ci dà fastidio)? Non lo faremmo mai! Anzi ci attiveremmo immediatamente per risolvere la situazione.

Anche se il paragone è un po’ semplicistico, così dovremmo fare occupandoci del nostro organismo: dedichiamoci all’insieme, allarghiamo l’attenzione a tutta la persona che ha quel sintomo. In questo modo rivolgiamo il nostro interesse alle cause degli squilibri, a ciò che ha riempito il vaso poco a poco non all’ultima goccia che lo ha fatto traboccare.

Solo così è possibile mettere in pratica comportamenti e utilizzare strumenti atti a produrre nuovi equilibri utili per la salute.

Naturopatia è interezza e unicità della persona

 “La cosa più importante in medicina? Non è tanto la malattia di cui il paziente è affetto, quanto la persona che soffre di quella malattia.”
Ippocrate

La Naturopatia si occupa della persona nella sua interezza. Il corpo nella sua totalità e, oltre, l’individuo nella sua completezza di piano fisico, mente ed emozioni sono insiemi non scindibili. Possiamo suddividerli in pezzi, ma la salute si conquista salvaguardando l’insieme.

Tutti abbiamo sperimentato innumerevoli volte l’influenza di un’emozione o di un pensiero su una funzione fisica sino a modificarla. Ad esempio una difficoltà a dormire (funzione fisica) per un pensiero, una preoccupazione, uno stato d’animo; o una digestione (funzione fisica) rallentata in seguito ad una situazione stressante emotivamente.

Ormai anche gli studi scientifici ci confermano ciò che con il nostro sentire (ed il buon senso) già sapevamo: l’abbraccio sincero (e il contatto in generale) è benefico per la salute; durante un abbraccio prolungato secerniamo ossitocina (definito ormone dell’amore e della felicità), quindi una modificazione fisica strettamente legata ad un atto emotivo.

Un unico insieme, fatto di connessioni che aprono innumerevoli possibilità.

La naturopatia è prevenzione con i sani stili di vita

“Lavorare, mangiare, bere, dormire, amare: tutto deve essere misurato.”
Ippocrate

Secondo il rapporto Ocse-Ue “Health at a Glance: Europe 2012” il nostro Paese è un fanalino di coda per quanto riguarda gli investimenti in attività di prevenzione sanitaria, per la quale l’Italia spende appena lo 0,5% della spesa sanitaria complessiva, contro una media Ue del 2,9%.

Eppure un recente studio del “The European House-Ambrosetti” ha valutato che investire un euro in prevenzione può farne risparmiare tre nei successivi dieci anni.

La prevenzione, intesa come informazione ed educazione ai sani stili di vita, a tutte le età e “tagliata su misura” per le diverse esigenze, è un tassello fondamentale eppure spesso difficile da trasmettere perché cambiare abitudini per molti di noi è faticoso. Ad esempio camminare se siamo sedentari, mangiare meno se siamo golosi, fermarci se siamo frenetici, sostituire abitudini inveterate alle luce di nuove conoscenze, ecc…

Il Naturopata è un educatore che, partendo dalla propria formazione e dall’esperienza personale, che favorisce la promozione della salute attraverso un adeguato stile di vita.

La prevenzione primaria permette risparmi a livello dei sistemi sanitari nazionali e anche sul bilancio delle singole famiglie, ma necessita di una visione lungimirante disposta a mettersi in discussione.

Vuoi diventare naturopata?

Molte persone ci chiamano per chiedere maggiori informazioni sulla scuola di naturopatia, i corsi riconosciuti e in che modo il naturopata è inserito nel mondo del lavoro.

Se anche tu sei interessato a conoscere di più ti consigliamo di accedere alla consulenza personalizzata con la nostra tutor didattica, già a tua disposizione gratuitamente e senza impegno.

diventare naturopata LUMEN

Elena Soldi
Elena Soldi

Laureatasi in Giurisprudenza presso l’Università di Pavia, si è formata nel campo della Medicina Naturale, divenendo Naturopata e Floriterapeuta, per poi specializzarsi nell’ambito dell’Alimentazione Naturale. Da anni si impegna nella diffusione della Medicina Naturale attraverso conferenze e corsi tenuti presso varie scuole di formazione, amministrazioni pubbliche e istituzioni. Dal 2010 collabora all’organizzazione, per la sede di Piacenza, del Progetto DIANA 5 condotto dal Prof. Franco Berrino.

    2 replies to "Naturopatia definizione e principi fondamentali per comprenderla"

    • Cosimo Cucchiara

      Complimenti per l’articolo.
      Seguo con interesse da qualche anno le vostre notizie, che sono una miniera doro per la prevenzione e il cambiamento psicofisico.

    • Elena Soldi

      Ti ringraziamo per l’apprezzamento. La vita è un banchetto.
      abbiamo a disposizione una ricchezza enorme, per chi la sa vedere ed
      utilizzare.
      Elena

Tu cosa ne pensi? Condividi con noi la tua esperienza